Fame nervosa: combattiamola con i cibi giusti

Non sempre si mangia esclusivamente per alimentarsi, ma molto spesso, all’atto del mangiare si ricorre per stati d’animo complessi che si ripercuotono sulle nostre abitudini alimentari.

Quando si è sottoposti a periodi di stress, quando si è di fronte ad un problema si può ricorrere, consapevolmente o inconsapevolmente, al cibo per appagare il vuoto o lo sconforto che attanagliano il proprio stato d’animo.

Le scorrette abitudini alimentari sono spesso causa di obesità e di disturbi molto gravi. Sarebbe utile, pertanto, riuscire ad autoregolare il proprio stato emotivo per non incorrere in queste spiacevole conseguenze.




Una delle maggiori cause della fame nervosa è la carenza di serotonina, l’ormone che oltre a migliorare l’umore, regola il senso di sazietà. Esistono alcuni cibi che tuttavia, aiutano ad attutire la fame nervosa:
  • un pezzetto di cioccolato fondente;
  • mezzo bicchiere di latte;
  • qualche mandorla;
  • una banana
La fame nervosa di solito, spinge a mangiare senza rendersene conto, per poi sentirsi in colpa subito dopo, ma ricordiamoci che nonostante l’appagamento momentaneo, i problemi rimangono e i nostri chili di troppo aumentano, quindi preferiamo una bella passeggiata al parco, anziché aprire il nostro frigorifero o la dispensa della nostra cucina.


ARTICOLI CHE TI POSSONO INTERESSARE:

Nessun commento:

Facebook

Contatore visite